Archive

Archive for the ‘Fashion Memoirs’ Category

Marius Creati, the Venus of Macomer

August 20, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

The Venus of Macomer is a little prehistoric statue of basalt, approximately 14cm tall, recovered in 1949 in a rocky flume on the sides of the river S’Adde, near Macomer, a commune nearby Nuoro, in Sardinia. The precious hand-manufactured piece representing a Goddess Mother, going back to The Upper Paleolithic period, evidences a strong erotic contents visible in the emphasized plasticism of the gluteus and the breast, feminine attributes testifying the prehistoric cult of the nature understood like bestower of life and fertility.

Volitive object of rendering that I have chosen like topic of inspiration for a fashionable style imprint, but with the tendency vaguely “pre-historic”, in which just the fertility and life concept represents the image dispensed by the realized works, characterized by the presence of precise details referable to the same propitiation manifested by the statue.

The proposed dresses represent a light oscillation from the real archaic propitiatory concept at the mercy of a couture vision, oddball and malicious, but of veiled elegance, perceptible through a chic callback from a taste vaguely fetish.

Model 01 – light fitted at the waist dress in a sheath line covering the knee, American neckline fitted of chinstrap hood and visor. Adherent sandal boot with lozenge motifs. Fetish complement accessories;

Model 02 – corset top bustier, whaleboned and shaped, with a balcony neckline and thin shoulder straps.  Sandals, oversize shoulder bag with fetish details and complement accessories;

Model 03 – asymmetric top with pointed bosom motif, skinny pants bikini-leggings and glove all with fetish applications. Sandals with details;

Model 04 – jacket suit single-shoulder, side buttoning with a shaped line, lozenge detail on the flap and pointed bosom motif; trousers cigarette line with side ribbon frill. Adorned sandals and fetish accessories;

Model 05 – long asymmetric dress single-shoulder with a light fitted at the waist line and detail pointed bosom motif. Thong sandals with details, fetish accessories;

Model 06 – armhole long dress light fitted at the waist with pointed bosom motif detail, side vent from the knee and chinstrap hood and visor. Sandals and fetish complement accessories;

Model 07 – long dress with American neckline and a light  fitted at the waist line, detail pointed bosom motif and fetish applications. Sandals and complement accessories;

Model 08 – wedding dress composed by corset bustier, whaleboned and shaped, with balcony neckline and pleated bib with back collar-pendants, straight line long skirt, tight gloves and veil full of fetish details. Sandals flip-flop and complement accessories.

I prefer evitate fabrics and definition of the details…

by Marius Creati

– Assolutamente vietata la riproduzione a scopo di lucro o fini puramente commerciali senza esplicito permesso da parte dell’autore. Le immagini sono di proprietà di Marius Creati, marchio registrato. Riservo il diritto di fabbricazione.

– Absolutely prohibited the copy for money or commercial purposes without The images belong to Marius Creati, registered merchandise mark. I will reserve the right of manufacture.

Advertisements
Categories: Fashion Memoirs Tags:

Marius Creati, la Venere di Macomer

July 20, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

La Venere di Macomer è una statuetta preistorica di basalto, alta circa 14cm, rinvenuta nel 1949 in una gola rocciosa sulle sponde del rio S’Adde, in prossimità di Macomer, un comune vicino Nuoro, in Sardegna. Il prezioso manufatto raffigurante una Dea Madre, risalente al periodo paleolitico superiore, evidenzia un forte contenuto erotico visibile nel plasticismo accentuato dei glutei e del seno, attributi femminili testimonianti il culto preistorico della natura intesa come dispensatrice di vita e di fertilità.

Oggetto volitivo di interpretazione che ho scelto come tema di ispirazione per un’impronta di stile fashionable, ma dalla tendenza vagamente “pre-historic”, nel quale proprio il concetto di vita e di fertilità rappresenta l’immagine dispensata dal lavoro realizzato, individuata dalla presenza di precisi dettagli riconducibili alla medesima propiziazione manifestata dalla statuina.

Gli abiti proposti rappresentano una lieve oscillazione dal reale concetto arcaico propiziatorio in balia di una visione couture, stravagante e maliziosa, ma di velata eleganza, percepibile attraverso un richiamo chic dal gusto vagamente fetish.

Modello 01 – abito lievemente sciancrato in vita dalla linea a tubino coprente il ginocchio, scollatura all’americana munita di cappuccio con soggola e visiera. Sandalo a stivale aderente con motivo a losanghe. Accessori complemento fetish;

Modello 02 –  top bustier a guaina, steccato e sagomato, con scollatura a balconcino dalle bretelline sottili. Sandali, borsa tracolla oversize con dettagli fetish e accessori complemento;

Modello 03 – top asimmetrico con motivo seno a punta, skinny pants bikini-leggings e guanto con applicazioni fetish. Sandali con dettagli

Modello 04 – completo giacca monospalla abbottonatura laterale dalla linea sagomata con inserti dettaglio sulle pattine, motivo monoseno a punta e pantalone a sigaretta con gala a riporto. Sandali filettati e accessori fetish;

Modello 05 – abito lungo asimmetrico monospalla dalla linea lievemente sciancrata e dettaglio seno a punta. Sandali infradito con applicazione dettaglio, accessori fetish;

Modello 06 – abito lungo giromanica lievemente sciancrato in vita con dettaglio seno a punta, spacco laterale all’altezza del ginocchio e cappuccio con soggola e visiera. Sandali e accessori fetish complemento;

Modello 07 – abito lungo con scollatura all’americana dalla linea lievemente sciancrata con dettaglio seno a punta e applicazioni fetish. Sandali e accessori complemento;

Modello 08 –  abito nuziale composto da bustier a guaina, steccato e sagomato, con scollatura a balconcino e pettino pieghettato con collare a pendenti sul dietro; lunga gonna dalla linea diritta, guanti aderenti e velo ricco di dettagli fetish. Sandali infradito e accessori complemento.

Non sono riportati tessuti e definizione dei dettagli…

a cura di Marius Creati

– Assolutamente vietata la riproduzione a scopo di lucro o fini puramente commerciali senza esplicito permesso da parte dell’autore. Le immagini sono di proprietà di Marius Creati, anche marchio registrato. Riservo il diritto di fabbricazione.

– Absolutely prohibited the copy for money or commercial purposes without The images belong to Marius Creati, registered merchandise mark too. I will reserve the right of manufacture.

Marius Creati, Solofra Storica – il fascino estemporaneo del lusso tra il casual e lo chic –

June 7, 2011 Leave a comment

il fascino estemporaneo del lusso tra il casual e lo chic

Il tema di presentazione consiste nel aver individuato un contatto tangibile con la storia attraverso la sintesi della storiografia solofrana, rivalutata secondo una concezione moderna della moda e identificata in un contesto bizzarro e irremovibile. “Solofra Storica”, vuole rappresentare un giusto equilibrio tra passato e futuro, tra tradizione e innovazione, poiché ogni traguardo futuribile lascia un segno irreversibile nel tempo che non trova alcun fondamento senza la considerazione del costume.

L’idea, da cui nasce l’elaborato, è semplice e articolata allo stesso tempo: il bisogno irrefrenabile di esprimersi attraverso l’intima e libera manifestazione delle idee. La mia personale esperienza professionale nel campo della moda, nutrita da una profonda passione intrinseca, ha contribuito a far sorgere il desiderio di riscontro, quale occasione di una rilevante forma d’espressione non competitiva, ma bensì di scambio interculturale.

Durante la breve fase di ricerca iniziale ho intuito l’importanza di identificare la realtà di un intero conglomerato sociale con l’immagine della sua identità. Effettuando ricerche sulle origini della città di Solofra, appunto http://www.solofrastorica.it, ho avvertito l’interesse per una dimensione storico culturale, per la quale si professa portavoce silenziosa, e ne ho almanaccato un racconto da poter rappresentare su di una ipotetica passerella percepita nella mente. Quindi ho fantasticato sulla padronanza della duchessa Beatrice Ferrella Orsini e sulla maestosa presenza della principessa Dorotea Orsini e di come avrebbero arzigogolato le loro giornate in tempi moderni, sulle pitture di Francesco Guarini e sui temi rappresentati nei suoi dipinti, anche per esempio sdrammatizzando l’iconografia sacra di S.Agata o di Santa Cecilia attraverso una rappresentazione mediatica a sfondo ludico di una stampa visage su T-shirt decorata con profilature di ruches monocromo in pelle.

 Le basi e i princìpi essenziali che danno fondamento e considerazione al tema rappresentato sono i seguenti:

– concepire ed esprimere il concetto di moda e costume come forma d’arte, concettualità di design e espressione artigianale che influisca e venga contaminata dall’iterazione dei processi stagionali del mercato della moda;

– garantire spazio evolutivo e collaborazione di idee e di imprenditoria al fine di oggettivare la metamorfosi di un sistema aziendale;

– proporre eventi che, grazie all’iterazione di vari processi espressivi, conferiscano un’immagine basilare adeguata per allestimenti esponitivi e installazioni divulgative in showroom.

 Il mio impegno in questa fase iniziale di progettazione è stato quello di:

– proporre la realizzazione di una collezione divulgativa partendo da un total look prettamente casual street  per poi giungere alla visualizzazione di un’icona prettamente couture;

– ideare un tema pertinente con un significato ideologico;

– costruire un’immagine sul medesimo;

– sviluppare il contenuto per attribuirne un’iconografia artistico commerciale;

– identificare l’impronta di stile desiderata.

Non sono riportati tessuti e definizione dei dettagli…

a cura di Marius Creati

– Assolutamente vietata la riproduzione a scopo di lucro o fini puramente commerciali senza esplicito permesso da parte dell’autore. Le immagini sono di proprietà di Marius Creati, non che marchio registrato. Riservo il diritto di fabbricazione.

– Absolutely prohibited the copy for money or commercial purposes without The images belong to Marius Creati, registered merchandise mark too. I will reserve the right of manufacture.

This slideshow requires JavaScript.